23 novembre 2017
dai COMUNI >

[FOTO] Ecosuoni 2017: la bomba verde sganciata su Palma Campania ha fatto ancora centro

Ennesima edizione di Ecosuoni con un ottimo riscontro, quest'anno sul palco si sono esibite Levante, Fede 'n' Marlen e la dj Irene Ferrara

di Nello Cassese, il 28 Ago 2017 - 17:12
Palma Campania, Eventi -

Un boom di musica, ecologia, aggregazione, esposizioni artistiche. Ancora una volta a Palma Campania va in scena una degli appuntamenti più importanti del panorama musicale campano. Ecosuoni, alla sua sesta edizione, regala un trio esplosivo tinto di rosa: Levante, Fede ‘n’ Marlen e la dj Irene Ferrara.

Una bomba verde sganciata su Palma Campania, un’arma di aggregazione di massa che ha mostrato, nel suo piccolo, come la paura non deve prendere dimora nel nostro quotidiano. Un crescendo di ritmo ed emozioni che ha avuto il suo inizio con le melodie partenopee e sudamericane delle bravissime e giovani Fede ‘n’ Marlen  (Federica Ottombrino e Marilena Vitale). Emozione incontenibile quando sul palco è arrivata Levante. La giovane icona pop italiana ha praticamente annullato tutti i riferimenti, portando avanti un’emozionante performance alternando dolcezza e potenza. L’apice si è raggiunto quando, dopo aver messo da parte il microfono, ha intonato un suo pezzo assieme al pubblico. “Voglio dimostrare come anche in luoghi così grandi è possibile raggiungere un’intimità – ha detto l’artista – Viva la felicità, voglio augurare buona fortuna allo staff di Ecosuoni per il loro futuro, voglio sperare in una Campania, in una Italia più ecologica, auguro a tutti di realizzare i propri sogni“. A chiudere la serata il dj set della disk jockey napletana Irene Ferrara, un ulteriore aumento di ritmo che ha accompagnato i presenti nell’ultima parte della serata, una lunga e intensa serata.

Ecosuoni 2017 è stato uno di quegli eventi in cui le parole potrebbero apparire superflue. Lasciamo quindi spazio alle immagini, sicuri che chi ha partecipato avrà sicuramente conservato grandi emozioni. Di seguito la gallery fotografica di Nicola Velotti:

Nello Cassese
scritto da

Nello Cassese


×